fbpx

Tricking

Responsabile: Francesco Balucani

Il Tricking è una disciplina che combina le arti marziali, traendo principalmente spunto dal Taekwondo e dal Kung Fu, con le tecniche acrobatiche della ginnastica artistica, e che mira all’esecuzione di sequenze tecniche visivamente spettacolari, spesso contaminate anche da movimenti dellla Capoeira e dalla Break Dance. Il Tricking, diffusosi attorno ai primi anni Duemila grazie alla rivoluzione digitale, è la risultante di un percorso decennale iniziato negli anni Sessanta, quando nelle competizioni internazionali di arti marziali si andava ricercando gesti tecnici sempre più dinamici e complessi. Data la sua giovane età, il Tricking vanta ancora una connotazione sperimentale, tanto che ogni anno vengono elaborate nuove tecniche o varianti tecniche, semplici o complesse, che vanno ad affiancarsi a quelle più consolidate e impiegate.

Sebbene dalle arti marziali abbia ripreso i più importanti principi biomeccanici e le principali tecniche di calcio, il Tricking non rappresenta una vera forma di combattimento: il consueto protocollo didattico è più simile a quello della Break Dance, in cui dopo all’allenamento fisico e tecnico, i partecipanti eseguono uno per volta dei flow o sequenze tecniche ricercando potenza, precisione nei movimenti, originalità e fluidità. Grazie all’intrinseca spettacolarità della disciplina, il Tricking è molto apprezzato in ambito cinematografico, e sempre più spesso vengono rilasciati film d’azione in cui i protagonisti sfoggiano tecniche di tricking nelle scene coreografate di combattimento.

Per quanto concerne i protocolli di allenamento, essi sono piuttosto simili a quelli della ginnastica, focalizzando dunque notevole attenzione sullo sviluppo di un’adeguato livello di mobilità, di coordinazione e di forza esplosiva. Dopo un sessione di idoneo condizionamento fisico, i praticanti esercitano e sviluppano il proprio bagaglio tecnico, complessivamente diviso in due macroaree: una legata agli aspetti marziali, e quindi centrata sullo sviluppo delle tecniche di calcio, e una seconda legata alla parte più acrobatica, centrata sullo sviluppo dei salti e degli avvitamenti. Gran parte delle tecniche più avanzate rappresenta una fusione tra queste due aree disciplinari.

Per una disamina minuziosa dei tricks attualmente esistenti sul piano internazionale, si consiglia di visitare i siti di Club540 e di LoopKicks, che raccolgono un esauriente elenco di tecniche divise per categoria.

R-evolution Studio organizza corsi di Tricking gestiti da istruttori della Federazione Ginnastica d’Italia e supervisionati da operatori con qualifica universitaria.

 

ORARI

Martedì e Giovedì, dalle 19.00 alle 20.30

 

Contattaci per saperne di più